Storia, Arte e Cultura sulla via Francigena del Sud

La città di Lucera, assieme alla Pro Loco di Lucera ha avuto il piacere di ospitare un gruppo di 20 studenti dell’IISS Ferraris di Molfetta in Cammino da Molfetta a Monte Sant’Angelo sulla via Francigena del Sud.

Il progetto dal titolo “Storia, Arte e Cultura sulla via Francigena del Sud” ha come obiettivo la conoscenza del territorio per la sua valorizzazione.

La via Francigena attraversa il territorio pugliese da Nord a Sud, accompagnando il pellegrino antico e moderno attraverso la varietà paesaggistica che caratterizza la regione Puglia, antica terra abitata già in età preromana da Dauni, Peuceti e Messapi, le cui tradizioni artistiche e culturali hanno lasciato una lunga eco che risuona ancora oggi.

Le azioni messe in atto, oltre a prevedere materialmente la percorrenza a piedi della via Francigena nel territorio pugliese, hanno come oggetto lo studio del paesaggio, delle espressioni culturali, della storia e delle tradizioni legate alla via Francigena, anche attraverso l’adozione di luoghi e di monumenti, produzioni artistiche e culturali, la mappatura del percorso e ne approfondiranno i risvolti turistici ed economici.

Hanno scritto di noi: “La città di Lucera è ricca di storia e di bellissime opere d’arte. Interessante la conoscenza del territorio extra urbano con le sue colture e l’incontro con numerosi braccianti agricoli e proprietari terrieri che ci hanno parlato delle varie produzioni agricole. Favolosa l’accoglienza della ProLoco e dell’intera comunità di Lucera. Grazie a tutti voi”.

Il nostro ringraziamento in quanto Pro Loco a questo gruppo di ragazzi, alla loro forza di volontà, alla loro determinazione,  al fatto che ci sono ancora giovani che credono nella storia, nella cultura, nelle tradizioni e nell’importanza di preservarle.

Tutto questo ci ha riportato alle parole del giornalista Indro Montanelli : «L’unico consiglio che mi sento di dare – e che regolarmente do – ai giovani è questo: combattete per quello in cui credete. Perderete, come le ho perse io, tutte le battaglie. Ma solo una potrete vincerne. Quella che s’ingaggia ogni mattina, davanti allo specchio».

 

Le volontarie del Servizio Civile Nazionale

Maria Grazia De Luca, Chiara Modestino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...